'Responsabili insieme'

Home / News

Ultime news

volantino italiano Per sito

Il progetto intende perseguire e promuovere l'integrazione dei migranti residenti in Ticino.

La realizzazione di un tale modello d'intervento si sviluppa sulla base dell'esperienza e dell'ampia offerta formativa di ENAIP Svizzera e del Centro di formazione professionale OCST.

L'obiettivo è favorire la sinergia fra l'integrazione linguistica – per fare acquisire autonomia, consapevolezza e partecipazione – e la formazione specifica sulle tecniche e sulla sicurezza di lavoro (procedure per la riduzione di infortuni, comprensione delle indicazioni di lavoro).

Metodo: apprendimento della lingua mediante tecniche di simulazione e di comprensione di testi utilizzati nello specifico ambiente di lavoro.

L’apprendimento linguistico riveste un ruolo essenziale nel processo di integrazione in Svizzera.

I corsi sono offerti su tre livelli del Portfolio Europeo Lingue: A1, A2, B1.

Frequenza: 2 lezioni settimanali di 3 ore.

Luogo: Lugano o Locarno, moduli di 48 ore, min. 8 partecipanti.

 

 

Con il sostegno del Delegato cantonale all’integrazione degli stranieri nell’ambito del Programma di integrazione cantonale 2014-2017.

 

Per informazioni e iscrizioni:

Centro di formazione professionale OCST - ENAIP

091 921 15 51

 

 

 

Associazionismo

Gli Stati Generali dell’associazionismo degli italiani nel mondo si terranno a Roma nei giorni 3 e 4 luglio 2015. All’evento, che si svolgerà presso Il Centro Frentani, prenderanno parte i rappresentanti delle numerose associazioni aderenti, provenienti dall’estero e dall’Italia. 
Si chiude così una fase durata un anno e mezzo nella quale le associazioni si sono confrontate definendo le comuni ragioni per il loro rinnovamento, in un percorso condiviso e con una nuova prospettiva che rimetta al centro i  diritti delle persone migranti e il loro protagonismo sociale.
Il patto associativo fra le associazioni partecipanti sarà alla base della costituzione del Forum che costituirà l’ambito nel quale, in modo autonomo, il pluralismo associativo troverà il suo raccordo, la rappresentanza delle sue istanze, lo strumento con cui dar voce alle migliaia di persone che si riconoscono nelle diverse forme di aggregazione  attive in tanti paesi di emigrazione.
Il Forum sarà il luogo di rappresentanza partecipata di gran parte delle realtà del mondo associativo, di quello che, rinnovandosi, è stato ed è parte importante delle vicende degli italiani nel mondo e di quello che, in forme anche nuove e inedite, emerge dalla nuova emigrazione ed evidenzia una forte capacità propositiva.
Tutti insieme, il 3 e 4 luglio - sottolinea il Comitato Organizzatore degli “Stati Generali” - le associazioni si ritroveranno “per costituire  il Forum,  per ridisegnare le forme nuove della solidarietà e della promozione umana e sociale attraverso la concreta pratica dei valori della cittadinanza, della partecipazione e della rappresentanza.”

comites

Nella riunione del Consiglio dei Ministri dello scorso lunedì 10 novembre 2014, alle ore 18.40 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, è stato approvato, come norma urgente, un provvedimento che posticipa la data di voto per l’elezione dei COMITES.

La posticipazione dell’elezione dei COMITES, si è resa necessaria per favorire una maggiore affluenza al voto, visto che la nuova procedura di registrazione, introdotta per la prima volta, richiede ulteriori tempi per raccogliere una più vasta partecipazione alle votazioni.

 

-    Il nuovo termine per iscriversi all’elenco degli elettori è il 18 marzo 2015.

 

-    Le elezioni dei COMITES si terranno il 17 aprile 2015.

 

È importante utilizzare questo termine per motivare ad iscriversi il maggior numero di persone possibile, condizione necessaria per poter partecipare al voto.  

Luigi Zanolli

Le ACLI con i servizi del Patronato ACLI e l’ENAIP piangono la scomparsa di Luigi Zanolli, avvenuta lo scorso 4 novembre a 75 anni. Luigi è stato per molti anni appassionato Presidente delle ACLI della Svizzera e delle ACLI del Ticino, più recentemente autorevole direttore del bimestrale delle ACLI della Svizzera “il dialogo” e vice Presidente della FAI - Federazione delle ACLI internazionali. Con lui le ACLI tutte perdono un amico e una persona generosa, dalla preziosa intelligenza e dalla profonda spiritualità, di grande valore culturale e umano, sempre sensibile e pronto all’accoglienza e alla difesa dei più deboli in una solidarietà senza frontiere. 

Nato a Belluno nel 1938, Luigi ha studiato all’Università Cattolica di Milano per poi insegnare greco e latino, tra l’altro, al Liceo cantonale di Bellinzona per oltre trent’anni. Luigi è stato protagonista e punto di riferimento nel mondo associativo, politico e delle istituzioni; inoltre è stato figura di primo piano del mondo dell’emigrazione e un operatore reale della promozione dell’integrazione sia come docente e formatore sia nell'impegno politico ed associativo. Presidente della Famiglia Bellunese di Locarno, padre costituente del Partito democratico in Svizzera, presidente del COMITES (Comitato degli italiani all’estero) di Bellinzona solo per ricordare alcuni dei suoi molteplici impegni. Insignito nel 2005 dal Presidente della Repubblica italiana dell’onorificenza di Commendatore dell'Ordine della Stella d'Italia (già Stella della solidarietà italiana).

Da sempre promotore e testimone delle tre fedeltà delle ACLI, alla Chiesa, al mondo del lavoro e alla democrazia, Luigi ha speso la sua esistenza nella convinzione che i valori che le accompagnano possano produrre buoni frutti nelle persone di buona volontà. Ha saputo testimoniare con la sua attività nelle ACLI e nella vita che l’esperienza associativa può diventare uno dei luoghi dove far maturare una risposta personale alla chiamata del Signore e l’occasione perché un laico cristiano metta a frutto i talenti ricevuti nell’impegno sociale e nel far crescere quotidianamente il valore della solidarietà.

Non ci sentiamo pronti a raccogliere la sua eredità, ma il suo esempio non potrà lasciare indifferenti gli amici che hanno condiviso con lui il desiderio che le scelte di vita quotidiana diventino espressione di una vera cittadinanza responsabile e di comunanza, fattori principali per generare solidarietà.

Vogliamo pensare a Luigi come l’uccello del cielo, a cui Dio provvede a dar da mangiare, in volo sopra i gigli del campo descritti nel Vangelo di Luca, finalmente a casa affidato alla benevolenza e alla bontà di Dio, pronto a spronarci a lavorare su noi stessi riconoscendo che per le cose basilari c’è una forza superiore che se ne occupa per noi. Tutto il resto è in aggiunta.

Invitiamo tutti gli aclisti ad unirsi in preghiera ai familiari e a partecipare alle esequie che avranno luogo sabato 8 novembre, alle ore 14.00, nella chiesa di Santa Maria delle Grazie (presso il cimitero) a Bellinzona.

Coloro che volessero ricordare Luigi con un contributo in opere di beneficenza, ci permettiamo di segnalare, tra le altre, il Centro Bethlehem – Mensa sociale delle ACLI a Lugano – coordinata da fra Martino Dotta.

 

Donazioni possono essere effettuate a favore del Centro Bethlehem – Mensa sociale delle ACLI:

sul conto postale 65-261388-8

(IBAN: CH5009000000652613888, intestato a: ACLI Lugano, Progetti, Lugano)


o sul conto bancario presso Banca Popolare di Sondrio (Suisse) SA, 6901 Lugano

(IBAN: CH79082520221299C001C, intestato a: Associazione ACLI Servizi Ticino, Mensa Bethlehem – Lugano, via Simen 9, Lugano).

 

Presidenza
Herostrasse 7
8048 Zurigo
presidenza@acli.ch


Tutti i diritti riservati a: ACLI Svizzera

www.acli.ch
Segreteria
Contrada Nuova 1
6982 Agno
segreteria@acli.ch